https://www.miur.gov.it/

logotorregrotta

MEIC876009 - Cf. 82002820833   |   Tel : 090 9981200  |  E - mail : meic876009@istruzione.it  |  Seguici : 

CONTATTI

logotorregrotta

REGISTRO ELETTRONICO

MENU

Via Crocieri s/n 98040 Torregrotta (ME)

Email : meic876009@istruzione.it 

Tel : 0909981200

kaitlyn-baker-vZJdYl5JVXY-unsplash
Tavoladisegno6copia3x

Copyright 2020 © IC TORREGROTTA 

‚ÄčMESSINA - All Right Reserved.

WE3
Tavoladisegno83x
cerc

Sito web realizzato da Flazio Experience.

qwr5

IC Torregrotta

Sicurezza

Misure di prevenzione e protezione a tutela della salute di lavoratori e studenti

Tavoladisegno43x
DWN3
war

Sicurezza nelle scuole

La sicurezza nelle scuole tutela la salute dei lavoratori e degli studenti: sentirsi al sicuro è un bisogno collettivo di benessere, che deve essere garantito con l’attuazione di misure di prevenzione e protezione dell’ambiente lavorativo. Il D.Lgs. 81/08, noto come Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro, riguarda tutti i settori di attività, sia privati che pubblici. Quindi, anche la scuola è soggetta alle norme di salute e sicurezza: è l’ambiente in cui gli studenti trascorrono la maggior parte delle ore nella loro giornata, una seconda casa che deve essere pronta a garantire l’attuazione e il miglioramento continuo delle misure specifiche. Considerate le responsabilità cui sono chiamati educatori e docenti, ecco una mini- guida che riepiloga obblighi e adempimenti previsti dal Testo Unico sulla sicurezza.

Tutti i punti fondamentali

Per il tipo di attività svolte al suo interno, la scuola è soggetta a quelle tipologie di rischio specifiche dei luoghi ad alta densità di affollamento. Inoltre, l’età degli alunni, nella maggior parte minorenni, se non persino infanti, rappresenta un ulteriore parametro che influenza la valutazione dei rischi. Il Testo Unico sulla sicurezza parifica la scuola a qualsiasi altro settore. Quindi, in una visione aziendale, gli studenti sono equiparati al lavoratore, mentre il personale docente, che si occupa delle attività di controllo e sorveglianza, ricopre il ruolo del preposto. Il dirigente scolastico, invece, è visto come il datore di lavoro, con tutti gli obblighi e le responsabilità che ne conseguono. Fare prevenzione significa proteggere e tutelare tutte le persone che operano negli istituti scolastici: ecco tutti i punti fondamentali del Testo Unico.

Formazione Obbligatoria

Il D.Lgs. 81/08 art. 37, comma 7, prevede la formazione specifica dei dirigenti e dei preposti. Ciascun lavoratore deve ricevere una formazione adeguata in materia di salute e sicurezza, che deve avvenire in orario di lavoro, con il supporto di una persona esperta, e deve essere ripetuta periodicamente. Modalità e durata della formazione dipendono dal ruolo ricoperto.

Nomina delle figure della sicurezza

Il dirigente scolastico che non si autonomina, deve designare il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP). Spetta, invece, ai lavoratori la nomina di un Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza, ovvero una persona designata a verificare l’applicazione delle misure di sicurezza e protezione della salute.

Documento di valutazione dei rischi (DVR)

Il dirigente scolastico deve provvedere alla redazione del documento di valutazione dei rischi, come previsto dall’art.17 e art.28 del D.Lgs. 81/08. Può avvalersi della collaborazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, del Medico Competente e consultarsi con il Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza. Il dirigente può anche appoggiarsi a esperti esterni degli Enti locali o degli Enti preposti alla sicurezza dei lavoratori.

Formazione addetti alle emergenze: primo soccorso

In seguito all’esito della valutazione dei rischi è necessario nominare e formare gli addetti al primo soccorso. Insieme alla formazione teorico-pratica obbligatoria, è consigliata la formazione specifica, per intervenire tempestivamente nei casi particolari, come: shock anafilattico, epilessia, uso di farmaci salvavita, ecc.

Cassetta di Pronto Soccorso

Il dirigente scolastico deve mettere a disposizione dei lavoratori e degli addetti preposti la cassetta di pronto soccorso. Deve essere custodita in un luogo accessibile e facile da individuare, con l’uso di segnaletica appropriata. Inoltre, la cassetta di pronto soccorso deve essere controllata costantemente: stabilire una periodicità della verifica, garantisce il corretto stato d’uso e la completezza di prodotti e accessori.

Formazione addetti alle emergenze: prevenzione incendi

Oltre alle persone incaricate al primo soccorso, è necessario provvedere alla nomina e formazione degli addetti alla prevenzione incendi. Dove previsto, inoltre, il dirigente deve effettuare il Certificato di prevenzione incendi.

Piano di emergenza: prove di emergenza ed evacuazione

Dall’esito della valutazione del rischio incendio, il dirigente scolastico deve adottare le misure organizzative e gestionali necessarie per l’evacuazione in caso di emergenza. Il piano deve prevedere l’assistenza anche alle persone disabili, alle donne in gravidanza, ecc. Dunque, è necessario fare delle prove periodiche di evacuazione, anche in autonomia, per garantire la sicurezza di tutti. Le prove d’emergenza e il loro esito devono essere riportate in un apposito registro, che dovrà essere conservato presso la scuola.

COVID PROTOCOLLO SANITARIO

MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE COVID

DECRETO CURA ITALIA N18

MANUALE LAVORATORI E STUDENTI

MANUALE ATA

SEGNALI DI EMERGENZA

INFORMAZIONE SPECIFICA PREVENZIONE INCENDI

COMPORTAMENTI IN CASO DI EMERGENZA

CALENDARIO PROVE DI EVACUAZIONE

ORGANIGRAMMA SICUREZZA 2020 - 2021

MODULI EVACUAZIONE E ASSEGNAZIONE INCARICHI

D. LGS 81-08

VERBALE PROVA DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE

SDGF
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder