https://www.miur.gov.it/

logotorregrotta

MEIC876009 - Cf. 82002820833   |   Tel : 090 9981200  |  E - mail : meic876009@istruzione.it  |  Seguici : 

CONTATTI

logotorregrotta

REGISTRO ELETTRONICO

MENU

Via Crocieri s/n 98040 Torregrotta (ME)

Email : meic876009@istruzione.it 

Tel : 0909981200

Tavoladisegno6copia23x
9f517d7d-768f-4196-95b6-8a232097548a
Tavoladisegno6copia3x

Copyright 2020 © IC TORREGROTTA 

MESSINA - All Right Reserved.

WE3

Sito web realizzato da Flazio Experience.

tw-42
qwr5

Progetti - PTOF

Secondaria

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor ulla ut labore et dolore magna aliqua.

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud .

Tavoladisegno8copia3x
DWN3
war

Progetto Ambiente

Il progetto rivolto agli alunni dei tre ordini di scuola mira all' educazione dello sviluppo sostenibile, obiettivo strategico per il presente e per il futuro del nostro Paese. La sfida ambientale, legata alla conservazione delle risorse del nostro Pianeta, rappresenta una sfida non più eludibile per le future generazioni. Ci troviamo in un’epoca che impone al mondo intero, ma in particolare all'Italia e all'Europa, scelte radicalmente diverse da quelle compiute in passato: lontane dal modello produttivo tradizionale, dirette verso un nuovo modello di economia che rispetti l'ambiente, orientate ad una società che non produca rifiuti ma sappia creare ricchezza e benessere con il riutilizzo e la rigenerazione delle risorse. Perché questo accada, è necessario un profondo cambio di mentalità che coinvolga le istituzioni, le imprese e le singole persone (…). L’educazione allo sviluppo sostenibile, quindi, si candida a diventare il progetto nell’ambito del quale promuovere le competenze necessarie per mettere in discussione i modelli esistenti, per migliorarli e per costruirne insieme di nuovi. Educare gli italiani, i nostri figli e noi stessi, alla sostenibilità significa attivare processi virtuosi di cambiamento complessivo dei comportamenti e degli stili di vita. Un nuovo approccio all’ambiente fondato sulla sfera valoriale prima che su quella cognitiva (…) Attraverso specifici percorsi interdisciplinari ( gestione rifiuti, alimentazione sostenibile, tutela delle acque e del mare, tutela della biodiversità) l’alunno deve comprendere i nuovi paradigmi di comportamento in una società in trasformazione, comprendere l’importanza di essere responsabili del nostro pianeta. Inoltre, gli alunni saranno sensibilizzati attraverso il percorso “Bell e Sebastien” a migliorare e valorizzare la relazione uomo- cane e uomo-animali domestici sulla base di attività utili a riconoscere e risolvere problemi di comportamento dei nostri amici animali. Il progetto Ambiente fa espliciti riferimenti alle “Linee Guida Educazione allo sviluppo sostenibile 2014” e si prefigge lo scopo di condurre gli alunni e le famiglie ad una piena consapevolezza del ruolo di ciascuno nell’ambiente, a cominciare dalla conoscenza del proprio territorio e delle problematiche connesse ad un uso non sostenibile delle risorse presenti (gestione delle risorse naturali, inquinamento, produzione di rifiuti, alterazione degli ecosistemi…). Saranno ,inoltre, trattati temi della legalità, della sensibilità ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile, con particolare riguardo allo sviluppo di competenze sociali e civiche quali le condotte attente al risparmio energetico, idrico, ad una attenta raccolta differenziata, al rispetto della biodiversità, alla tutela e valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e ambientale. Il progetto Ambiente si prefigge lo scopo di condurre gli alunni e le famiglie ad una piena consapevolezza del ruolo di ciascuno nell’ambiente, a cominciare dalla conoscenza del proprio territorio e delle problematiche connesse ad un uso non sostenibile delle risorse presenti (gestione delle risorse naturali, inquinamento, produzione di rifiuti, alterazione degli ecosistemi…). La realizzazione di percorsi interdisciplinari legati alle attività previste deve avere come obiettivo primario rendere lo studente protagonista della propria formazione nella logica di un sapere e di una consapevolezza ambientale, condividendo azioni di cittadinanza attiva a cominciare dal proprio contesto di vita quotidiano con l’obiettivo di raggiungere conoscenza, capacità di gestire, progettare e seguire il sistema ambientale da futuro cittadino attivo e consapevole .

 

 

I quattro percorsi interdisciplinari proposti riguardano i seguenti temi, correlati al contesto e al territorio che diventano parte attiva di questi processi di costruzione del sapere:
1. “Gestione dei rifiuti” (Infanzia, Primaria, Secondaria primo grado)
2. “Alimentazione sostenibile” (Infanzia, Primaria, Secondaria primo grado)
3. “Tutela delle acque e del mare” (Infanzia, Primaria, Secondaria primo grado)

4. “Tutela della biodiversità: Flora e Fauna” (Infanzia, Primaria, Secondaria primo grado)

 

 

Sono proposte le seguenti attività con valenza sociale legati ai percorsi didattici indicati:
21 ottobre manifestazione “plastic free”
Partecipazione al concorso “Contro il riscaldamento globale servono idee fresche” (MIUR e Assocalzaturifici)
Progetto “EcoArte” per sensibilizzare gli alunni alla corretta raccolta differenziata e porre così l’attenzione sulle possibilità di ridurre la produzione di rifiuti, anche attraverso il riutilizzo dei materiali.
21 novembre “Festa dell’albero” con azioni di sensibilizzazione per la tutela degli alberi e l’alimentazione sostenibile.
Febbraio “M’illumino di meno” per il risparmio energetico
22 marzo

“Giornata mondiale dell’acqua”
Giornata FAI di primavera
Marzo “Nontiscordardime operazione Scuole pulite”
22 aprile “Festa della terra”
Maggio “Spiagge e fondali puliti”
Settembre

“Puliamo il mondo”
Partecipazione ai percorsi educativi e relativi concorsi proposti dal Fondo Ambiente Italiano, da Legambiente e WWF
Progetto didattico “Cani e Gatti, cittadini come noi” proposto da LAV E MIUR

 

​Le attività saranno svolte considerando sempre gli ambienti più vicini agli alunni (casa, scuola), per poi ampliarsi verso gli spazi limitrofi. Si punterà su una didattica attiva, come stimolo per superare la passività e l’indifferenza attraverso la conoscenza, l’esplorazione e la progettazione di azioni volte alla salvaguardia dell’ambiente

 

M’illumino di meno 6 marzo 2020

M’illumino di Meno è la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2, per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e riflettere sui consumi. L’edizione 2020 è tornata venerdì 6 marzo, dedicata ad aumentare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi. L’ Istituto comprensivo Torregrotta ha aderito all’iniziativa nazionale, invitando il personale docente a discutere e a far riflettere gli alunni sull’uso responsabile, sull’efficienza energetica e sull' inquinamento luminoso prodotto dalla luce artificiale per accrescere nei ragazzi la conoscenza del problema, le cause e le conseguenze. Gli studenti della scuola secondaria sono stati poi invitati a rendersi protagonisti dell’iniziativa, facendo un particolare esperimento: vivere qualche ora senza elettricità e quindi senza televisione, playstation, telefono… e scrivere le proprie riflessioni su come hanno vissuto un tuffo in un passato senza energia.

Le foto, inviate alla dirigente scolastica, sono state pubblicate sul profilo Instagram dell’Istituto Comprensivo e la foto con il maggior numero di preferenze “ like”, ha ricevuto un bonus dal dirigente scolastico.

 

Festa dell’albero 21 novembre 2019
La manifestazione, nell’ambito del progetto Ambiente” Un mondo tutto attaccato: percorsi di sostenibilità ambientale” ha avuto come obiettivi:

- formare alla consapevolezza della biodiversità come il complesso degli esseri viventi che popolano il pianeta;
- educare al rispetto del patrimonio arboreo, comprendendone la funzionalità.
- creare legami emotivi con la natura riconoscendone ritmi e tempi naturali;
- educare ad un approccio sensoriale con il frutto (gusto, olfatto, tatto, vista)

 

​Ma l’obiettivo primario è stato far prendere coscienza del valore degli alberi come alleati preziosi e i semi, protagonisti fondamentali per assicurare la continuità della vita con i relativi frutti e far riflettere, inoltre, sul consumo di prodotti di stagione e in modo particolare a chilometro zero o di prossimità. Il percorso, è stato rivolto a tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo e realizzato il 20 e 21 novembre 2019 con schede didattiche e linee operative indicate. Il 21 novembre nel plesso di Crocieri la “Festa dell’Albero” si è svolta in collaborazione con l’Azienda Forestale e Legambiente del Tirreno e tutte le scuole hanno partecipato simbolicamente in contemporanea in ciascun plesso.

 

Nel plesso di Crocieri erano presenti:

- gli alunni della scuola primaria
- gli alunni dell’ultima classe dell’infanzia
- gli alunni delle classi prime della scuola secondaria di I grado “Dante Alighieri”

 

21 ottobre 2019 manifestazione “Plastic free”
In collaborazione con il Comune di Torregrotta, alla manifestazione hanno partecipato tutti gli alunni dei vari ordini dei Comuni di Torregrotta e Monforte San Giorgio. L’iniziativa ha voluto far riflettere la comunità scolastica e cittadina sul ruolo di ciascun individuo nella riduzione dei rifiuti e quindi sullo sviluppo di comportamenti responsabili da parte dei bambini e dei ragazzi.

 

 

27 settembre 2019 #GlobalClimateStrike

La manifestazione “Plastic free” è stata preceduta da un’altra iniziativa il 27 settembre nell’ambito del #GlobalClimateStrike, e ha avuto il fine di far riflettere gli alunni della scuola secondaria sull’emergenza ambientale, legata ai cambiamenti climatici. Gli alunni hanno prodotto canti, cartelloni, elaborati digitali e riflessioni, partecipando così ad un’iniziativa di respiro mondiale.

Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

2e63bde9-873d-4c64-8cb9-a08c2aac181fadc4bf31-e41a-4d7f-8a15-65d586ee72938fc15d83-6a85-4fef-ab1f-97d46405fe8897a1bb32-ee1d-4b49-92f1-c4adad8d8bedf146686b-ea2a-4306-8ca7-ed7544ee25ce9f517d7d-768f-4196-95b6-8a232097548a2e315b19-4372-4532-a116-de7001fa75d7ad22deb7-91d6-47f3-ae14-4d78ded2aa84

Progetto Autonomia

Il progetto “Autonomia” riguarda la crescita personale e sociale dell'alunno con disabilità ed ha quale fine principale quello di migliorare la qualità della vita dell' alunno attraverso la predisposizione di percorsi volti sia a sviluppare il senso di autoefficacia e sentimenti di autostima, sia a predisporre il conseguimento delle competenze necessarie a vivere in contesti di esperienza comuni. Il laboratorio vuole far acquisire, attraverso la socializzazione e il rispetto reciproco, autonomie sul piano funzionale in contesti prettamente quotidiani. Si propone inoltre di consentire agli alunni di conoscere il territorio nei vari aspetti: culturali, sociali, ambientali, storici e artistici.

war
qwr5
Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

044434b6-ebd7-4721-8bdf-597c50ba02bac720874e-a71d-4866-9379-2d8c068beed54187fd01-b6ee-4a75-ae56-ca851cc78514.jpeg

Continuità e orientamento

Il curricolo del nostro istituto accompagna l’alunno nell’elaborare il senso della propria esperienza educativa; promuove l’alfabetizzazione culturale di base che include quella strumentale e la potenzia attraverso i linguaggi e i saperi delle varie discipline; pone le basi per la pratica consapevole della Cittadinanza e della Costituzione; si organizza come ambiente di apprendimento garantendo il successo formativo per tutti gli alunni, favorisce la conoscenza di sé e delle proprie attitudini per attuare scelte consapevoli per il proprio percorso formativo attraverso il progetto di Continuità e orientamento. Per coloro che non si avvalgono della religione cattolica, il collegio dei docenti, ha progettato un curricolo verticale per un'attività alternativa alla Religione Cattolica che miri a guidare gli alunni verso l’osservazione e l’analisi di alcuni aspetti relativi all’organizzazione della società in cui vivono e che li circonda sin dall'infanzia.

war
qwr5
Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

0eb9630f-4251-43be-8711-f4d39ac1d84535d9d8aa-3c1f-4dca-923a-8e8a63a2bc6e47b355c0-e4a5-40c4-96d9-1f31adf3ea04345cb48b-21fb-4ab6-8817-eb1682b7e669413542de-8a24-433f-9afe-30f35760795b468ec901-6bbb-46c0-a199-fe7e2efed1c6b969452e-bca2-45c9-b581-fc33757e0d37be19087a-1851-4a88-9e7c-810c7a9fda5dc0583be1-0b34-46f8-a592-48a9b3779bebdf8ad85a-1591-4cfd-888a-17f70c0c5709
war
qwr5
Tavoladisegno53x

Progetto Lettura

Incontro con Nadia Terranova, autrice di Omero è stato qui 

L’iniziativa, prevista dall’offerta formativa della nostra scuola, pensata e progettata in risposta ai bisogni e alle necessità educative e didattiche e soprattutto al miglioramento educativo-culturale dei nostri alunni. “Migliorare”, appunto, è per noi la parola chiave e per questo ci proponiamo di organizzare azioni didattiche incisive, ben richiamate nel PTOF, e avremo quindi l’occasione di arricchire con nuove energie ed esperienze le iniziative e le attività che caratterizzeranno il nostro Istituto. Fra i vari progetti di ampliamento e arricchimento dell’Offerta Formativa è stato avviato il Progetto Lettura, che prevede anche l’incontro con l’autore, dopo la lettura del libro proposto. Così, in data 28 gennaio 2020, abbiamo avuto l’opportunità di vivere un momento socio-culturale in presenza della scrittrice Nadia Terranova, finalista del Premio Strega 2019, con la pregevole collaborazione della Libreria Bonazinga di Messina. Questo evento ha coinvolto gli alunni delle classi 4^ e 5^ della Scuola Primaria e classi 1^ della Scuola Secondaria di I Grado, con l’obiettivo generale di far acquisire il piacere del leggere e il comportamento del “buon lettore”, ovvero una disposizione permanente che fa rimanere dei lettori per tutta la vita.

La lettura aiuta a crescere, arricchisce, appassiona, alimenta la fantasia e la creatività.

locandinaNadiaTerranova.jpeg

I docenti delle classi interessate, hanno sapientemente guidato gli alunni in un percorso strutturato per mezzo della lettura e l’analisi del libro “Omero è stato qui” di Nadia Terranova. Alla fine dell’attività, l’autrice ha accompagnato i bambini attraverso le pagine più significative del libro letto e gli alunni sono entrati nel vivo del racconto, intervenendo e interagendo personalmente con l’autrice nell’aula magna del plesso di Crocieri.

https://www.latuanotizia.it/news/nei-dintorni/nadia-terranova-allistituto-comprensivo-di-torregrotta-un-
incontro-cool/?fbclid=IwAR2c-aMxTJ3R_6VrJ4gW8g-1y-t82YSlfFJWm8ZPtg5af13Yrh76P7RJcSk

Galleria Fotografica

607e783b-0a58-4a79-b175-46b612e7fa3812996af1-ae61-4b49-87a1-104be2fdba73locandinaNadiaTerranova.jpegIMG_5115.jpegIMG_5122.jpegIMG_5111.jpegIMG_5116.jpegIMG_5123.jpegIMG_5128.jpegIMG_5121.jpegIMG_5118.jpegIMG_5119.jpegIMG_5137.jpegIMG_5136.jpegIMG_5130.jpegIMG_5120.jpegIMG_5138.jpegIMG_5124.jpegIMG_5129.jpegIMG_5132.jpegIMG_5133.jpeg

Progetto Lettura

Incontro con Simonetta Agnello Hornby, autrice di Siamo Palermo 

war

Nell’’ambito del “Progetto Lettura”, le classi 2^ e 3^ della Scuola Secondaria di I Grado si sono confrontati con la lettura di un altro testo che omaggia il nostro territorio, “Siamo Palermo”, questa volta scritto a quattro mani da Simonetta Agnello Hornby e da Mimmo Cuticchio. La lettura si è concluso con un evento esclusivo, aperto al territorio, insieme all’autrice “anglo- palermitana” nel pomeriggio dell’11 febbraio 2020. Infine il progetto avrebbe dovuto concludersi con la visita dei luoghi del capoluogo siculo, narrati dagli autori, ma le restrizioni in vigore dal 4 marzo 2020 a seguito dell’emergenza Covid-19 hanno impedito la naturale conclusione di questo entusiasmante percorso. Nondimeno, un grazie di vero cuore alle famiglie per la fattiva collaborazione con la speranza che tutte le attività, ordinarie e progettuali che abbiamo elaborato, siano per i propri figli stimolo e supporto alla loro crescita personale e culturale. In ogni caso, l’11 febbraio è stata scritta una pagina di grande valore culturale e sociale a Torregrotta! Ascoltare Simonetta Agnello Hornby è equivalso a un tuffo nell’essenza della nostra Sicilia e l’importanza del legame con il territorio, anche locale, risalta in maniera prepotente! Grazie Daniela Bonazinga per averci dato questa opportunità, a Redebora per averci ospitato magnificamente (Simonetta ha gradito anche il buon cibo), ad Antonella Pavasili per avere indossato i panni dell’intervistatrice “zziccusa”;

LocandinaSimonetta
qwr5
Tavoladisegno53x

Grazie anche alle insegnanti che hanno preparato gli alunni, e grazie soprattutto a loro! Che come sempre ci insegnano più cose di quelle che noi insegniamo loro... Grazie allo staff che ha aiutato ad organizzare questo evento nei dettagli; Infine grazie agli intervenuti da ogni dove che hanno costituito una platea di qualità! Attività da riproporre!

qwr5

Galleria Fotografica

4df0781f-e241-4372-a5c9-4998bfd76ac954f8c987-e17b-4ef2-834e-998dfb67982241b6a9b6-6f3b-41f8-8824-91649adfd539articologazzettaSimonettaf682ce8a-2eed-43c6-a4d5-b5c8a28662f0LocandinaSimonetta
war

Progetto Musica

La musica riveste una particolare importanza nella produzione-ascolto. Ascoltare consapevolmente consente di sviluppare abilità nell'ascoltare potendo così portare avanti progetti più ampi con implicazioni sociali coinvolgendo gli altri nelle nostre esperienze. L'ambiente è anche paesaggio sonoro che ci circonda ed è un mondo di eventi acustici che costituiscono la colonna sonora della nostra esistenza. Il progetto si prefigge di creare e produrre sforzi continui di abbellire il mondo in tutti i possibili modi che persone educate a possedere "buone orecchie" riescono ad immaginare. Le attività saranno svolte attraverso: pratica vocale e strumentale; attività di musica e ritmo corporeo; attività di espressione musicale corporea; attività di ascolto consapevole. Nel corso dell'anno scolastico i ragazzi parteciperanno a concerti, performance in eventi, concorsi nazionali e internazionali.

qwr5
Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

IMG_0013.JPGIMG_0014.JPGIMG_0015.JPGIMG_4079.jpegIMG_4082.jpegIMG_4083.jpegIMG_5146.jpegIMG_5147.jpegIMG_3995.jpeg

Progetto "Educazione alla Ragion critica"

Il progetto “Orientamento esistenziale e educazione alla ragione critica” ha come tema la bellezza. Esso è specificamente rivolto agli studenti delle seconde e terze medie, al fine di fornire loro e di potenziare strumenti concettuali che possono contribuire positivamente alla loro crescita e formazione integrale quali persone responsabili e autonome, meno inclini al conformismo e quindi maggiormente immuni dalle dinamiche negative di gruppo, che troppo spesso incidono sulla costruzione del sé durante l’adolescenza. Attraverso un “viaggio filosofico” tra fiabe, racconti, film e semplici testi di filosofia si punterà a stimolare la riflessione critica sul senso e significato della vita e si incentiverà il confronto tra pari, finalizzato all’accettazione del sé e degli altri, nell’ottica di una formazione civica e di educazione alla cittadinanza attiva e responsabile. In particolare, argomento privilegiato di riflessione sarà il tema della bellezza, sempre presente nelle fiabe più lette come antinomica contrapposizione tra bellezza esteriore ed interiore (dal Brutto Anatroccolo a La bella e la bestia, passando per Biancaneve) oppure come cammino di “purificazione esistenziale” nei celeberrimi romanzi Pinocchio e Il piccolo principe, che bene si prestano a stimolare i ragazzi alla ricerca di quell’essenziale che, se sovente è invisibile agli occhi, spesso giunge al cuore, passando però attraverso la ricerca critica del senso delle cose. In questa ottica i giovani alunni scopriranno di essere tutti un po’ filosofi, sempre alla ricerca di quel bene che è poi indisgiungibile dalla verità e dalla bellezza. Questo percorso, che si attuerà in modo seminariale, con una metodologia fortemente incentrata sul lavoro di gruppo e prevede la lettura di semplici brani, la visione di spezzoni di film e la libera produzione di brevi elaborati, punta inoltre a orientare gli alunni alla scelta del loro futuro percorso di studi e alla prevenzione di forme di disagio e di devianza (bullismo, cyber-bullismo, anoressia etc..).

war
qwr5
Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

82958067_456003561763642_5830977549580107776_n

Progetto Sportivo

Le attività motorie e lo sport scolastico educativo nel contesto dell’educazione globale, volgono alla valorizzazione dei diritti umani, della legalità, della solidarietà , dell’ambiente e delle relazioni interculturali. La pratica sportiva, aperta alla totalità degli allievi è vista come esperienza di libertà
e creatività, ha lo scopo di promuovere il fair play,la socializzazione e l’integrazione dell’ambiente scolastico. I nostri alunni sono impegnati in:
1. torneo interscolastico di “calcio integrale a 5”, fra le terze classi dell’istituto (Torregrotta e Monforte)
2. Torneo d’istituto “Pre sport e sport pro pace”, per classi parallele:
-Giochi pre-sportivi, per le prime classi dell’istituto (Dodgeball, palla oltre il fondo, palla base, ecc).
-Sport di squadra, per le seconde e terze classi dell’istituto (Pallacanestro, pallavolo o
pallatamburello).
3. “Meeting di atletica leggera a scuola”, per tutte le classi dell’istituto (Corsa, salti e lanci).

war
qwr5
Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

0a286f0c-5cbb-4557-aeae-81062450e532.JPG1c0a639f-4ec6-4d5a-8c82-181f2cae7d4d.JPG23e013f2-281e-4f83-9c41-6370d4a4a5cb.JPG8e14dbb7-918b-46b1-a6bf-aa2cbcb058d3.JPG8d4e5383-79b0-476d-a104-5d7059f6cc3a.JPGdee66ea8-437e-42a4-8277-10651f6bb3e5.JPG

Progetto "Ferma il Bullo"

Nell’ambito dell’educazione alla cittadinanza attiva, il progetto si propone di avvicinare il mondo della scuola alla realtà e alla concretezza della vita, stimolando negli studenti riflessioni e considerazioni sui valori dell’ambiente, della cittadinanza attiva e della solidarietà.In questa logica le tematiche rintracciabili nel Progetto afferiscono alle macro aree di progettualità contenute nel PTOF: la Legalità, il Benessere psico-fisico (Salute e Alimentazione) e l’Ambiente da realizzare in collegamento ed integrazione con il territorio di appartenenza, attraverso il coinvolgimento plurimo di diverse istituzioni ed associazioni. Pertanto le scuole dell’infanzia, della primaria e della scuola secondaria di primo grado opereranno in sinergia con il proprio territorio, creando un sistema formativo integrato, incentrato sull’esperienza e sulla promozione del bambino e dell’adolescente come cittadino che, in base al proprio grado di maturità raggiunta, esercita in modo progressivo e continuo ruoli attivi, vissuti in ambienti scolastici ed extrascolastici. Nella logica degli obiettivi di cittadinanza, si propone il propone il progetto di prevenzione e contrasto del bullismo e cyberbullismo, riconoscendo ed identificando precocemente i bambini e i ragazzi a rischio di vittimizzazione, in virtù di qualche forma di fragilità emotiva, comportamentale e relazionale. E’ necessario aiutare coloro che si trovano in difficoltà perché oggetto di prevaricazioni online, ma anche intervenire nei confronti di chi fa un uso inadeguato della rete e dei cellulari ascoltando eventuali problemi, fornendo consigli. Bisogna, inoltre, sensibilizzare, dare informazioni ai ragazzi, ma anche ai genitori, su quelli che sono i rischi della rete nel subire comportamenti o atteggiamenti che danno fastidio, che umiliano, che fanno del male.

war
qwr5
Tavoladisegno53x

Galleria Fotografica

cyberbullismo2cyberbullismocyberbullismo3IMG_5338.jpegIMG_5341.jpegIMG_5342.jpeg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder